DOLCI

Tuttacuccagna   Antipasti   Primi   Secondi Carne   Secondi Pesce

Agnellino di martorana e conserva di cedro. Dolce tipico siciliano preparato in occasione della Pasqua
 

 

Ricette

Cannoli | Cassatelle di ricotta | Catalani

Frutta martorana | Mustaccioli ericini

Invia un E-MAIL con

la tua ricetta

e  la pubblicheremo

in questa rubrica

 

 

Cannola siciliani

Cannoli alla siciliana

 

Ingredienti per la scorza:

  • 200 g. di farina

  • 30 g. di zucchero

  • 2 cucchiai di marsala

  • 20 g. di strutto

  • sale

 

Ingredienti per il ripieno:

  • 800 g. di ricotta di pecora

  • 1 bustina di vaniglia

  • 200 g. di cioccolato fondente

  • 200 g. di zucca candita

  • 600 g. di zucchero

  • 100 g. di buccia di arancia candita

  • 100 g. di zucchero a velo

  • strutto per frittura

 

Preparazione: Lavorate su un piano la farina con lo zucchero. Lo strutto, un pizzico di sale ed il marsala fino ad ottenere una pasta abbastanza compatta.

Tirate una sfoglia sottile, ritagliate delle forme circolari grandi quanto i piattini delle tazzine da caffè, avvolgetele delicatamente attorno a dei cilindri di alluminio di circa 4 cm. di diametro e saldate i lembi della pasta con un goccio d’acqua.

Fate sciogliere in una padella abbondante strutto e, appena diventa caldo, fate friggere i cilindri con la pasta finchè avranno assunto un colore dorato e poi lasciateli sgocciolare.

Quando si sono raffreddati sfilate delicatamente i cilindri così che rimangono le scorze dei cannoli che dovranno essere riempite con il ripieno.

Per ottenerlo lavorate la ricotta con lo zucchero fino ad ottenere una crema omogenea, aggiungete la vaniglia, la zucca candita a dadini, il cioccolato a   scagliette e riempite i cannoli, decorando con le bucce di arancia tagliate a striscioline.

Spolverate con zucchero a velo e mettete in frigorifero per mezz’ora prima di servire.

 

   Torna su


 

 

 

 

 

Cassateddre ca ricotta

Cassatelle di ricotta

 

Ingredienti:

  • 1 kg. di ricotta fresca

  • 500 g. di farina di grano duro

  • ¼ di bicchiere di marsala

  • 1 cucchiaio di aceto di vino

  • 50 g. di burro

  • 400 g. di zucchero

  • zucchero a velo

  • cioccolato in scagliette

  • bucce di limone grattuggiate

  • olio per frittura

 

Preparazione: Impastate la farina con il burro, un etto di zucchero, il marsala, l’aceto e le bucce di limone fino ad ottenere una pasta omogenea e non molto dura. Stendete l’impasto fino ad ottenere una sfoglia sottile e tagliate con una rondella in quadrati di 10 cm. di larghezza.

Condite la ricotta, già lasciata a sgocciolare per almeno 8 ore, con lo zucchero rimasto ed il cioccolato e disponete l’impasto con un cucchiaio sui quadrati di sfoglia, coprendoli con altri quadrati. Chiudete bene in modo da ottenere delle forme di ravioli.

In un tegame alto, oppure una friggitrice, versate olio in abbondanza e, appena questo è diventato bollente, versate qualche cassatela alla volta finché non diventino ben dorate.

Asciugate su della carta assorbente e servite con una spolverata di zucchero a velo.

 

   Torna su


 

 

 

 

Catalani

Ingredienti:

  • 500 g. di farina di Majorca

  • 150 g. di mandorle tritate

  • 600 g. di zucchero

  • 1 bustina di vaniglia

 

Preparazione: Preparate una glassa sciogliendo 300 g. di zucchero con poca acqua, mescolando sempre a fiamma bassa.

Impastate la farina con il resto dello zucchero e le mandorle tritate, aggiungendo poca acqua e lavorate bene l’impasto fino ad ottenere una pasta compatta.

Spianatela fino allo spessore di 1 cm., ritagliatene tante forme ovali, disponetele in una teglia unta di olio e mettete in forno per circa 20 minuti a fuoco basso.

Ritirate dal forno, immergeteli nella glassa e lasciate raffreddare.

   Torna su


 

 

 

 

Frutta marturana

Frutta martorana

 

Ingredienti:

  • 250 g. di farina di mandorle

  • 1 kg. di zucchero

  • 200 g. di glucosio

  • coloranti per dolci

  • gomma arabica

 

Preparazione: Sembra che questo dolce sia nato ad opera di alcune suore che ospitavano nel loro convento attiguo alla chiesa palermitana della Martorana dei bambini poveri i quali spesso domandavano come mai gli alberi del giardino fossero privi di frutti. Così le suore decisero di fare una sorpresa ai loro piccoli ospiti preparando dei dolci a forma di frutta con cui addobbarono gli alberi.

Mescolate la farina di mandorle con lo zucchero e il glucosio e versate il tutto in una pentola.

Mettete sul fuoco a fiamma bassa, mescolando in continuazione e togliete prima che il miscuglio arrivi a bollire.

Versatelo su un piano, possibilmente di marmo e lasciatelo raffreddare. Per farlo diventare ben liscio passate la sfoglia attraverso la macchinetta per fare la pasta in casa, prendetene dei pezzetti e lavorateli con le mani dandogli le forme di frutta, ortaggi o altre suggerite dalla vostra fantasia.

Mettete le forme così preparate in forno a fuoco medio e ritiratele non appena si sono dorate. Colorate con le varie gradazioni di colori, fate asciugare e lucidate con gomma arabica sciolta nell’acqua per dar loro una certa lucentezza.

 

   Torna su


 

 

 

Mustazzoli ericini

Mustaccioli ericini

Ingredienti:

  • 100 g. di mandorle

  • 1 kg. di farina

  • 400 g. di zucchero

  • 10 g. di cannella

  • 1 chiodo di garofano

  • 1 cucchiaio di lievito

  • miele

  • burro

  • farina

 

Preparazione: Con il termine mustazzola si indicano in Sicilia delle specialità del tutto diverse da luogo a luogo e che, in prevalenza, sono dei biscotti.

L’origine del temine non è dal latino mustum (mosto), ma da mustace, un specie di alloro. Anticamente si preparava il mustaceum, una focaccia dolce per le nozze che veniva avvolta in foglie di mustace che conferiva un aroma durante la cottura.

Da ciò deriva il proverbio latino Loreolam in mustaceum quaerere: cercare (inutilmente) nella focaccia le foglie di alloro che si erano bruciate nel forno.

Versate la farina su un ripiano, disponetela a fontana ed al centro mettete le mandorle tostate con la buccia e tritate finemente.

Unite la cannella, il chiodo di garofano tritato e lo zucchero sciolto in un bicchiere d’acqua insieme al lievito.

Lavorate fino ad ottenere una pasta liscia ed elastica, aggiungendo un bicchiere di acqua.

Con la pasta formate dei biscotti di una dozzina di cm. di lunghezza ed un paio in larghezza. Imburrate ed infarinate una teglia, disponete i biscotti e metteteli in forno caldo per 10-15 minuti.

 

   Torna su